Come Riconoscere Una Borsa Louis Vuitton Falsa

Semplici accorgimenti per proteggerti dai falsi LV

La diffusione di internet e la capacità di produzione a bassi costi delle fabbriche cinesi sono i principali fattori che hanno contribuito al boom dei falsi. Adesso te li ritrovi ovunque, sia per strada che su vari siti di commercio elettronico, ed a volte, purtroppo, anche presso negozianti di lusso.

Se non sai riconoscere un falso, e lo compri, non solo aumenti il giro, ma rischi una grossa multa, dell’ordine di migliaia di euro.
Andiamo a vedere delle semplici regole da sapere per riconoscere una borsa Louis Vuitton falsa;

Il prezzo: conosci il detto “quando una cosa è troppo bella per essere vera, probabilmente non lo è”? Va bene uno sconto interessante, da outlet diciamo, ma non è possibile comprare una Louis Vuitton a 20 o 40 €, o comunque con uno sconto esagerato. C’è da dire che i monomarca Louis Vuitton non fanno mai sconti, e non esistono outlet. Se un cliente torna un pezzo con un piccolo difetto, loro lo distruggono, e non va a finire in canali di vendita secondari.

Quel modello esiste?: capista spesso che le fabbriche dei falsi mettano del loro in un certo modello di borsa, facendone delle varianti di colore. Controlla sempre se la LV abbia mai fatto quel colore su quel modello. Puoi andare sul sito per consultare il catalogo.

Devi conoscere alcune parti della borsa: se conosci le parti della borsa originale, allora basterà controllare se gli stessi sono presenti nel potenzial falso. Anelli di metallo, taschini, fibbiette ecc

Dove è stata fatta?: anche se la famosa casa di moda ha prodotto sempre in Francia, non è detto che la borsa debba essere Made in France, perchè da alcune decine di anni le borse vangono prodotte anche in Italia, Spagna, Germania e USA.

Osserva le cuciture: tutti i produttori di accessori di lusso stanno molto attenti alle cuciture, che siano uguali e regolari.

Il logo LV rovesciato si trova anche in alcuni modelli autentici: molti credono che il logo rovesciato sia un indizio utile per riconoscere un falso, ma non è così. In alcuni modelli la Louis Vuitton usa un pezzo di pelle unico per fare la borsa, ed è normale che avvolgendolo da una parte il logo LV sia verso su, e dall’altra verso giù. Però, quando il modello non utilizza un unico foglio di pelle, le lettere LV sono sempre rivolte verso sopra. Per sapere se sono stati utilizzati due pezzi diversi di pelle basta guardare sotto la borsa, per trovare una cucitura/interruzione.

La Louis Vuitton usa sempre lo stesso font: la O delle borse autentiche è tonda, ed il font delle etichette è sempre uguale. Purtroppo chi fa i falsi ha riprodotto quasi perfettamente il font, e solo occhi esperti sanno riconoscere il font sbagliato.

Parole chiave per questa pagina:

luis vitton (623),borse louis vuitton ebay (389),louis vuitton outlet italia (334),borse louis vuitton outlet (250),ebay borse louis vuitton (243),louis vuitton ebay (241),outlet louis vuitton italia (155),louis vuitton borse ebay (150),modaborse it (101),borsa louis vuitton ebay (93),modaborse (92),borse louis vuitton false (85),outlet louis vuitton (67)


19 Responses to “Come Riconoscere Una Borsa Louis Vuitton Falsa”

  1. sara ha detto:

    salve vi risulta che tra gli anni 70/80 louis vuitton ha fatto produrre in USA borse originali che hanno aveva un’ etichetta interna che dice che è stata prodotta in USA con autorizzazione della casa madre e che non ha il logo sulle borchiette e suua tasca interna? Mi hanno assicurato che è originale vintage..

  2. gaviosan ha detto:

    Salve a tutti,

    Vorrei dire alcune cose essenziali: UNA LOUIS VUITTON VERA HA LA “L” E LA “V” DEL LOGO STACCATE ALLA BASE POTETE CONTROLLARE IN QUALSIASI VETRINA, RIVISTA, O SU INTERNET.
    IN UNA LOUIS VUITTON FALSA LA “L” E LA “V” SONO ATTACCATE SE NON FUSE COMPLETAMENTE ALLA BASE.
    Questo vale per l’80% delle borse false in circolazione. E’ un trucco molto semplice: Innanzitutto il logo è diverso quindi incontestabile a livello legale per il produttore e la gente perde tempo a guardare i particolari quali lucchetti, fibbie, cuciture…quando in realtà è proprio lì sotto i loro occhi la prova del falso…nel logo!!!
    Vorrei inoltre commentare l’articolo: Non so quanti fra voi hanno una Louis Vuitton o sono amanti del marchio ma credere che a Parigi venga ancora prodotta la classica Speedy è una follia!!
    Si sono visti più volte documentari sulla produzione in sede a Parigi delle borse ma è solo una facciata è ormai da fine anni ’90 che LVMH sta dislocando le produzione molte delle quali in nord africa (in particolare in Marocco).

    Inoltre vorrei fare presente questa cosa molti di voi non ne saranno a conoscenza: MOLTE DELLE BORSE CHE LA GENTE COMPRA COME FALSI (OPPURE CREDE ORIGINALI MA RUBATE) VENGONO APPOSITAMENTE MESSE IN CIRCOLAZIONE DAI MARCHI DI MODA!!! SVEGLIA!!!! I GRANDI MARCHI SATURANO IL MERCATO CON MIGLIAIA DI BORSE A TUTTI GLI EFFETTI ORIGINALI FACENDO FARE UN RAGIONAMENTO MOLTO SEMPLICE ALLA GENTE :”CAVOLO MA SE CE NE SONO COSì TANTE IN GIRO DI QUESTO BRAND VUOL DIRE CHE è DI MODA…LA COMPRO”.
    PER UNA GRANDE GRIFFE E’ LA PIù GRANDE FORMA DI PUBBLICITA’ TANTISSIME BORSE DEL MIO BRAND IN CIRCOLAZIONE. ANCHE IO DEVO AVERNE UNA!SULLA QUANTITà DI PERSONE DESIDEROSE DEL PRODOTTO QUALCUNA ENTRA NEGLI STORE ORIGINALI E CREDETEMI NON SON DI MENO DI QUELLE CHE COMPRANO I FALSI.

    A Lalla:
    Le tue parole… <>…sono figlie dell’ingenuità. “Essere Louis Vuitton” non so nemmeno cosa voglia dire e non so se nemmeno a LVMH lo sappiano. Oggi la moda non è più il fascino delle friffe anni ’70 ’80. Oggi la moda è un’industria. Un’industria quanto la fiat e se sono riusciti a farti dire quelle parole sono riusciti bene nel loro compito. Inoltre ti dico una cosa: la fuori è pieno di gente che per vari motivi (economici, caratteriali, familiari, stilistici…) compra borse e abbigliamento falso e veste molto bene e in una società ignorante come la nostra nessuno se ne accorge.

    A ALE:
    <>
    L’artigianato italiano è ancora vivo. Forse fa più fatica di una volta ma è ancora vivo. Il vero extra lusso lo produciamo solo noi. Gli atri lo pensano noi lo facciamo.
    Credimi…potrebbero scrivere centinaia di romanzi/capolavoro come Gomorra ma altrettanti se ne potrebbero scrivere sull’artigianato italiano.
    Se dovessi scegliere un futuro sarei fiero di arrivare a 80anni con le mani callose.

    Salve a tutti
    Giovanni Maia Picco

  3. SILVIA ha detto:

    Io credo solo che se una persona si possa permettere di comprarsi una borsa anche fosse da 100.000 euro nn ci vedo nulla di male, se appunto, ha la possibilità di farlo.. le persone che parlano a sproposito, lo fanno solo per invidia, perchè mai potranno permetterselo, e parlando di finto buonismo nn fanno altro che confermare questa teoria… en ho di amiche così, e alla fine è la gelosia che primeggia.

  4. Businessoggi ha detto:

    Sebbene la redazione non approvi il suo commento, forse troppo aggressivo e generalista, ha deciso di pubbicarlo, in tal modo la democrazia puo fare il suo corso. grazie per la partecipazione

  5. moonlight ha detto:

    Bisogna avere un cervellino particolare per desiderare di essere nel “mondo” LV… ma non vi fate un po’ di pena ad avere tali prospettive di vita, nel voler apparire ciò che non siete grazie al costo di quello che indossate, siete al “compro/posseggo dunque esisto”… poveracci (dentro)!

  6. burberry outlet ha detto:

    to adeguato, bella m

  7. lani ha detto:

    …ma vaffanculo! vi sentite cosi VIP con sto pezzo di pelle! ma per favore, io direi che per portare una LV ci vuole anche l’abbigliamento adeguato, bella macchina insomma…una serie di cose che ti portano al massimo della tua bellezza. Direi che se ti manca almeno 1 di questi….sei ridicola! un esempio: non puoi comperare una bella macchina e quando scendi sei vestita da sfigata! non vabeneeeeeeee!!!

    ragazze, chi può e chi NON può!

  8. ALE ha detto:

    TUTTI QUESTE BORSE DA1000 EURO ETC,,SONO FATTE DAI POVERI CINESI COSTRETTI SOTTO PRESSIONE DALLA MAFIA A LAVORARE PER POCHI CENTEDIMI AD ORARI ESTENUANTI.!CHI VUOLE ANCORA CREDERE CHE ESISTA 1 ARTIGIANO IN ITALIA è SOLO UNA PERSONA CHE NON VUOLE APRIRE GLI OCCHI SULLA VERA REALTà DEI FATTI- LEGGETE GOMORRA…

  9. Luna ha detto:

    Che consumismo sfrenato mamma mia! Davvero basta una LV per sentirvi chic o importanti??? “far parte dell’universo LV” , “spacciare una LV per originale è da sciocche”??? ma vi sentite parlare?? La mia non vuole essere un’offesa ma una critica (costruttiva spero). C’è gente che ogni giorno muore di fame e poi se vogliamo con i soldi di una LV conviene di più farsi un bel viaggio! Frivolezza e superficialità a questo mondo… non c’è nulla da fare!
    p.s. anche a me piacciono le LV e ho anche la possibilità di permettermele ma spendere + di 400 euro di borsa non so… mi sembra… uno spreco… (anche se per la qualità della borsa teoricamente non lo sarebbe). Però per me è così 🙂

  10. luca ha detto:

    Ciao, ho comprato la speedy 30 alla mia ragazza per natale e a differenza di una falsa sono le cuciture che sono gialle, perfette e senza un filo fuori posto – i manici che invecchiando si oscurano (parola del commesso) – la cera rossa che c’é nei manici strofinando non si stacca e il numero di serie che c’é all’interno sotto il taschino. Spero di essere stato utile per qualcuno. Ciao ciao……

  11. roberta ha detto:

    potrebbe anke essere originale…bisognerebbe vedere alcuni particolari…ad esempio il lucchetto ke nelle foto non si vede bene

  12. fabiola ha detto:

    raga vi prego aiutatemi mi dite se questa louis vuitton è originale ???
    http://www.subito.it/abbigliamento-accessori/louis-vuitton-borsa-usata-originale-enna-19730354.htm

  13. Lalla ha detto:

    … la vuitton falsa la riconosci e basta… se hai l’occhio clinico e sei una fan scatenata dell’originale e quando entri in uno shop LV ti senti quasi quasi al settimo cielo vuol dire che fai parte dell’universo vuitton che contraddistingue una donna a Roma, a New York, a Parigi …è un modo di essere che o ce l’hai o no…e certamente non si lo si ha indossando un falso anche se è fatto benissimo è pur sempre un falso…

  14. Eleonora ha detto:

    Ho capito Sally però dopo questo discorso autocelebrativo, rimane il fatto che non ci hai spiegato come la riconosci la Vuitton falsa. Le cuciture sono l’unico campanello di allarme, Inoltre nel modello speedy la L e la V della cucitura combacia, difficilmente capita in quelle false. Di fatto ormai è talmente visto come modello che solo un seguace può togliersi lo sfizio.

  15. Sally ha detto:

    Ho ricevuto per il mio compleanno una LV originale (Speedy 35) vorrei sottolineare l’importanza di comprare una borsa originale. Se non si ha la possibilità meglio lasciare perdere un falso mi spiace ma rimane sempre un falso! Far finta di spacciarla per vera (amiche personali lo hanno fatto) non fa sembrare più furbe ma solo più sciocche.
    ho 44 anni la LV esiste da quando ero piccola ora me la sono potuta permettere, e sono felice di avere una LV ORIGINALE. Il programma alle Iene lo avevo visto anche io….ma credetemi la differenza esiste.
    ciao

  16. Francesco ha detto:

    Ciao saint andres
    ormai il falsi hanno raggiunto una qualità pari quasi all’originale. Adesso ci vogliono sempre di più i periti specializzati per riconoscere un falso. La qualità raggiunta dai falsi fa si che si possano trovare dei pezzi persino nei negozi, e questo l’hanno detto anche alle iene in un servizio di qualche puntata fa.
    Quindi, chiunque può comprare una borsa di lusso spacciandola per vera, senza che nessuno se ne accorga

  17. saint andres ha detto:

    Prima bisognerebbe trovare qualcuno che ha una LV vera, io in giro ne vedo a centinaia ogni giorno e l’unica che so che è originale è quella di un paio di amiche solo perché le conosco bene, ma con tutti i modelli di borse che esistono c’è davvero da essere esperti o lavorare in negozio per avere un certo occhio.

Lascia un Commento

You must be Logged in to post comment.

BusinessOggi © 2014 Business Oggi. Tutti i diritti riservati .
Caminiti R.-Via Roma 89018 Villa San Giovanni (RC)- PIVA / codice fiscale 02091920807
“Le immagini presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari e verranno rimosse in seguito a specifica richiesta.”
Netiquette e moderazione commenti
Privacy